La nostra sera d’estate a Peschici con Fabio Concato

Un invito speciale per una serata indimenticabile: Fabio Concato in concerto al Camavitè per l’unica data in Puglia del tour estivo 2022.

Un evento all’aperto in Puglia nasconde sempre due spettacoli: quello artistico e quello naturale. E quando arrivi in un posto naturalmente ricco di meraviglia, nel cuore del Gargano più autentico, in un luogo in cui la cucina d’eccellenza locale è il mantra quotidiano, ti sembra di non poterti davvero aspettare di più.
Invece succede che in una sera d’estate lo spettacolo naturale accoglie quello artistico ed emotivo di un concerto intimo, quasi una cena informale in cui ci sei tu, circa 80 persone che ti sembra di conoscere da una vita e un mostro sacro della musica cantautorale italiana: il Maestro Fabio Concato.

Il 23 agosto 2022 abbiamo avuto il piacere di ricevere un invito a partecipare (perché dire “assistere” sarebbe stato davvero riduttivo per quello che abbiamo vissuto) all’unica data 2022 in Puglia del “One Night Show: Recital Unplugged con Fabio Concato”. Siamo stati ospiti del Camavitè (il ristofish peschiciano famoso per la sua ricercata proposta gastronomica e per la partecipazione al programma 4 Ristoranti condotto dallo chef Alessandro Borghese). 

All’interno di uno scenario gastronomico e naturale che lascia senza fiato, il ristorante della famiglia De Nittis prevede ogni anno appuntamenti esclusivi con cantautori italiani famosi in tutto il mondo. Il format promette bene da subito e le aspettative sono altissime già dopo i primi minuti dal nostro arrivo ma a sentirsi a casa in un contesto del genere bastano davvero pochi minuti.

A due passi dal mare, un luogo letteralmente magico per una serata indimenticabile


Siamo arrivati al Camavitè nel tardo pomeriggio per catturare qualche scatto fotografico del tramonto e tra i sorrisi distesi dei primi arrivati e la cortesia genuina del personale di sala, ci è sembrato da subito di essere a poche ore da un’esperienza che non avremmo mai più dimenticato.

Il sole tramonta davanti ai nostri occhi regalandoci una golden hour da cartolina, la luna e le stelle illuminano un mare che sembra incantato e tra l’emozione e il batticuore, arriva il Maestro Fabio Concato. Tutto si ferma tranne la grande emozione che travolge tutti i presenti e uno dei monumenti della musica italiana nel mondo ti passa accanto con la stessa naturalezza di un amico che conosci da una vita, senza sovrastrutture o distanze da cliché.

Un applauso accoglie come un abbraccio gli artisti che prendono il loro posto (Ornella D’Urbano al pianoforte e da Larry Tomassini alla chitarra) e la serata ha finalmente inizio con un’evoluzione di emozioni veloce e così naturale da sembrare disegnata appositamente per un’esperienza fatta per essere indimenticabile.

Siamo coinvolti e incantati al tempo stesso sulle note e nelle parole di pezzi che hanno accompagnato una vita intera come Domenica bestiale, Fiore di maggio, Rosalina, 051, Ti ricordo ancora, M’innamoro davvero.

L’effetto è davvero dicotomico: da una parte l’emozione di essere a pochi passi da un Maestro della musica italiana e dall’altra l’atmosfera distesa e davvero confidenziale che puoi respirare in una serata tra amici, dall’inizio alla fine.
C’è un momento per confrontarsi apertamente su diversi temi, ampio scambio tra artista e pubblico in un confine tra l’uno e gli altri sempre meno tracciabile e tutta l’emozione che non sempre rimane gestibile, almeno fino a quando qualche lacrima non tradisce i più sensibili ad uno spettacolo che accarezza i ricordi e il cuore.

La serata procede impeccabile, le note finali delle ultime canzoni preparano il Maestro a congedarsi da quelli che ormai sembrano essere i suoi ospiti ma c’è ancora tempo e voglia di stare insieme per qualche scambio di battute, tante foto piene di sorrisi e un saluto finale prima della buonanotte.


Scopri le Gallerie Bella Vita Web


Alla fine di un concerto si è sempre colti da un senso di nostalgia; immaginate tutto questo moltiplicato per dieci quando l’artista che segui e stimi da sempre è stato accanto a te come se fosse la cosa più comune del mondo e invece non lo è… perché un’esperienza del genere è talmente forte e unica da sembrare onirica più che reale.

Ma si sa, in Puglia il confine tra onirico e reale è labile perché in una terra di magia rossa come questa, tutto può accadere. Soprattutto in una notte d’estate, a Peschici, circondati dalla meraviglia che sembra essere un dipinto e invece è la realtà.

Tra i riconoscimenti più celebri del cantautore milanese ricordiamo il Premio Lunezia 2007 per il valore musical-letterario dell’album “Oltre il Giardino” e l’Ambrogino d’Oro nel 2020.
Tra le ultime novità della sua ricca carriera artistica ricordiamo la sua apparizione nel 2022 all’interno di un album tributo ad Enzo Jannacci con il brano Ventiventi.
Fabio Concato, con una produzione che conta 125 brani scritti e cantati da lui e 40 brani tra cover, duetti, versioni alternative e collaborazioni.

Articoli correlati

Categorie

bellavitaweb.it

Articoli correlati